artist

Alex Gamez è laureato in “Optics and Optometry” presso l’Universitat Politècnica de Catalunya. Sin dal 1995 si occupa di musica sotto vari aspetti, dal DJ-ing alla produzione. Sound artist e sound designer, attualemte produce con il moniker Asférico, proposta che emerge dall’esigenza dell’artista di creare e sperimentare senza perdere mai di vista il “groove”. Nel gennaio del 2006 fonda Störung, Label che si concentra sulla musica e sulle arti visive elettroniche sperimentali. Cura assiduamente questo progetto, che ha come scopo primario promuovere e supportare un ampia gamma di tendenze nel campo della musica elettronica, organizzando live performances, programmi radiofonici e releases, per consentire al pubblico di fruire a pieno titolo dell’espandersi di queste tedenze musicali ed artistiche. Successivamente all’inizio della sua collaborazione con Kim Cascone, sviluppatasi nel 2008, viene coinvolto come producer nel progetto Hydrophoia nel 2010, operando principalmente a Barcellona. E’ inoltre manager di FlatMate Music, una sub-etichetta di Störung.

nfo – storung.com

 

xx+xy

 

 

 

 

 

xx+xy visuals and sound art project duo multimediale formato nel 2005 da Sladzana Bogeska e Giuseppe Pradella. Sviluppano progetti e sperimentazioni multimediali incentrati sulla ricerca e progettazione visiva e sonora, attraverso performance audiovisive, video installazioni e progetti site specific. Si esibiscono a vari festival interanzionali fra cui MIT a Roma, Connext Project Tampa (FL, USA), Storung Barcelona, REC Tarragona, Visionsonic Paris, Desonanz Skopje, Flussi Avellino. Hanno collaborano con Murcof fra il 2007/2008, realizzando il concept video per l’album Cosmos (Leaf rec.), partecipando a festival quali Mutek Montreal, Dissonanze Roma, Seconde Nature Avignone, Territorios Festival Sevilla, Shift Basel, Play Madrid e altri in tutta Europa.

Nel 2012 pubblicano “Luma”, il loro primo lavoro audio/video in DVD, un’astrazione in lentissima trasformazione che allude alle topologie del paesaggio e terreni psicofisiografici. Nello stesso anno partecipano, con il brano audiovisuale “Matter States”, al DVD-compilation “Störung: Sound & Visual Art”, pubblicato dall’etichetta spagnola Störung.
info – xxxyvisuals.com

sciajno

 

 

 

 

 

Domenico Sciajno Compositore di musica acustica, elettronica e contrabbassista.

Il suo interesse per l’improvvisazione e l’influenza di una educazione accademica, hanno orientato la sua ricerca verso le possibilità creative offerte dall’interazione tra strumenti acustici, fattori di indeterminazione e la loro elaborazione in tempo reale con strumentazioni elettroniche e computers.

Fin dal 1992 prende parte ad alcuni dei più importanti festival nell’ambito della scena contemporanea e sperimentale, come compositore o improvvisatore. Parte del suo lavoro è raccolto da etichette indipendenti di musica elettronica e sperimentale di tutto il mondo.

L’ampio spettro delle sue esperienze lo conduce molto vicino al concetto di performance, dove egli utilizza testi ed elettronica in combinazione ad un uso coreografico dello spazio scenico proiettando immagini e video da lui stesso realizzate.

 

GRIDSHAPE

 

 

 

 

 

GRIDSHAPE è un progetto di:

 

Franz Rosati: elettronica e chitarra preparata

Francesco Saguto: chitarra classica, preparata e distorta

info – nephogram.net

 

ynaktera+scual

 

 

 

 

 

Ynaktera è un artista audiovisivo, produttore e performer di arte elettronica. Seguito un’estetica minimalista basata sui contrasti, concentra la sua ricerca espressiva nella musica sperimentale, avvalendosi dell’uso della matematica e le più pure caratteristiche del suono. La sua ricerca punta ad unire i confini tra segnale e rumore, considerando quest’ultimo, come la via per raggiungere una percezione più completa, matura e profonda delle arti.

Scual – Special Cures for Uncurable Anesthetized Lovers – è un progetto multimediale iniziato da Lorenzo Ciciani. Nato come una piattaforma web sperimentale per la pubblicazione di progetti multidisciplinari, come risultato di lavori personali e collaborazioni, si è poi spostato sul piano fisico, prima con l’attività di vjing, poi proponendo performance audio/video e installazioni multimediali. La ricerca estetica attuale si concentra sulla permeazione delle diverse categorie di media, sintetizzate attraverso l’elaborazione digitale, sottolineando le distorsioni e le discontinuità che si verificano tra di loro.
info – ynaktera.tumblr.com \\ scual.eu

 

mazzon

 

 

 

 

 

Ennio Mazzon (Treviso, 1985): Musicista elettronico e sound designer.Sviluppa con MAXMSP software e applicazioni per la produzione musicale e per l’improvvisazione live. I suoi lavori sono caratterizzati dall’incontro/scontro tra il mondo sintetico-digitale del suono elettronico e l’organicità di fonti sonore concrete e suoni ambientali. Nel 2009 fonda “Ripples Recordings”, label specializzata nel suono elettroacustico e di ricerca.

info – skritha.wordpress.com \\ zbeen.wordpress.com\\ http://ripplesrecordings.webs.com

 

nzhy

 

 

 

 

 

Il progetto nz:hy vede coinvolti due volti noti della scena elettronica nazionale, Franz Rosati ed Hatori Yumi. Il duo pone al centro della produzione l’unione del sound aggressivo ed immersivo del primo con le ritmiche spinte ed incalzanti del secondo. Il risultato di questa miscela produce un mix “letale” tra i più duri PanSonic e i più deliranti Thobbing Gristle. Insomma, nichilismo-punk che vi entrerà nelle vene facendole esplodere. Sarete urtati e spostati dalla pressione sonora che vi farà rimbalzare a ritmo di cassa. Il tutto, chiaramente, accompagnato da visual sclerotici e stranianti.

info – franzrosati.com \\ hatoriyumi.com

ballerini

Alessio Ballerini sound e multimedia artist, usa computer e periferiche esterne per creare suoni sperimentali ed elettroacustici, minimali e multistratificati. Esplora paesaggi reali e immaginari utilizzando field recordings, chitarra, piano e composizioni digitali, dove il suono trova la sua bellezza negli armonici ambient del substrato.

E’ stato membro del collettivo cinematografico Postodellefragole dal 2004. Fonda nel 2010 AIPS – Archivio Italiano Paesaggi Sonori – assieme ad altri soundscapers italiani. Ha collaborato e diviso il palco con Alva Noto, Lawrence English, Oval, Retina, Enrico Coniglio, Senking, Erik Skodvin, Giuseppe Cordaro, Francesco Giannico, TU M’, Pietro Riparbelli.

 

giannico

 

 

 

 

 

Francesco Giannico è un musicista elettroacustico, video artista e web-designer. Laureato in Musicologia con una tesi in Storia della Musica per Film si è specializzato successivamente presso l’Università di Lecce in Design e Nuovi Media. Negli ultimi anni ha focalizzato la sua attenzione sul concetto di paesaggio sonoro dando vita nel 2008 al Laboratorio di Ecologia del Suono nella città di Taranto, per mezzo del quale realizza il progetto di soundscaping: “Taranto Sonora” e che è tuttora visibile e ascoltabile sul sito web “SonorApuliae” assieme al contributo sonoro offerto da Kim Cascone nella traccia realizzata grazie ai field recordings del progetto. E’ Cofondatore assieme ad Alessio Ballerini del Network AIPS (Archivio Italiano del Paesaggio Sonoro). Tra i suoi lavori: “Urban Sounds from the Factory City”, un’ installazione audio/video in collaborazione con la performer Amy Denio basata sul riprocessamento di campioni audio dell’Ilva di Taranto, il noto colosso industriale, ottenuti grazie ad un software che trasforma il codice binario di immagini jpeg prelevate da Google Earth, in campioni audio indefiniti.

infofrancescogiannico.com

scorza

Vincenzo Scorza si è formato tra il DAMS e il Conservatorio di Bologna, incentrando i suoi studi sul punto di incontro tra musica e tecnologia. Ha dato vita a diversi progetti musicali basati sulla formula del live electronics e su specifiche forme di composizione estemporanea. Tra i suoi progetti: Mop Cortex, Two of a Strange Kind, Cyran Masher, Concrete Bologna Elettroacustica. Opera nel campo della composizione elettronica e del sound design, spaziando dalla sonorizzazione di ambienti alle istallazioni sonore, dalla sonorizzazione di immagini al sound design per il teatro e il cinema, dalla composizione di paesaggi sonori al sound design per la danza. Al suo attivo anche alcune docenze sull’audio digitale.

Psychostasia II La pesatura del cuore (ψυχοστασία) è – secondo il Libro del ritorno del giorno dell’antico culto egiziano – una cerimonia, un mistico rito di passaggio, per poter accedere alla vita oltre la morte. La Psychostasia di Vincenzo Scorza è un atto politico, non vi è nulla di mistico. Spogliata della sua escatologia, ciò che rimane è puramente fisico, vibrazione, suono, elemento che ricongiunge fenomeno e mito. L’artista ci racconta – hic et nunc – la sua formula dello scarabeo del cuore componendo estemporaneamente una sinfonia drammaturgica per organi interni ed errori digitali. “Due proteine, l’actina e la miosina, si sono evolute per eoni, permettendo ai muscoli delle ali degli insetti di contrarsi e rilassarsi. Così gli insetti hanno imparato a volare. […] Oggi le stesse due proteine sono responsabili del battito del cuore umano. […] Nei nostri cuori sentiamo l’impulso verso il volo, verso il liberarsi dei confini. Non è lo stesso impulso che la natura ha espresso quando gli insetti iniziarono a volare?” (Deepak Chopra)

info – vinxscorza.weebly.com

buonomo

Mirco Buonomo è un fonico e un musicista elettronico, la sua esperienza di lavoro spazia dal broadcasting, alla registrazione di studio e alla computer music. Dal 2006 lavora per la RAI Televisione Italiana in qualità di tecnico audio occupandosi di produzione musicale, post-produzione e messa in onda. La sua formazione comprende gli studi di Musica Elettronica presso il Conservatorio di Frosinone e quelli di fonia presso la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo. Ha collaborato con la compagnia teatrale “StrumentiUmani” in qualità di compositore, esecutore e responsabile audio dal 2008 al 2010. Nel 2010 ha svolto un tirocinio di lavoro, tramite borsa di studio ERASMUS presso il gruppo di ricerca SPECS all’Università Pompeu Fabra di Barcellona, dedicato alla spazializzazione del suono. Attivo dal 1998, la sua produzione musicale si concentra sulla musica elettronica, sonorizzazione video e teatro.

info – matchboxmedia.org \\ soundcloud.com/mircobuonomo

pierotti

Alex Pierottimusicista, sound designer ed elettro-liutaio, lavora sulla ricerca timbrica-emotiva, costruendo macchine, circuiti elettronici, spazi sonori e relazioni umane. Ricerca suoni ed altezze indeterminate in ambiente totalmente improvvisato e multidisciplinare. Condivide la sua passione per la musica durante i suoi innumerevoli workshop, al termine dei quali conduce delle instant performance con i suoi allievi. Collabora da oltre 15 anni con la RAI, come autore, conduttore e regista e con diverse università ed istituzioni.

 

info – theremin.altervista.org //

dramavinile

Vincenzo  Nava   aka  dramavinile è un “soundartist” italiano nato in Irpinia nel 1980.

Chitarre, electronics loops, distorsioni ,improvvisazioni, malinconia e  noise  per cercare di creare emozioni,da combinarsi con  le rappresentazioni delle vecchie memorie dell’anima e le  nuove prospettive improvvisate della mente, seguendo la modalità del Cut-up per cercare di dar vita a  una “elettronica” e  a  un mondo volutamente non perfetti dove il perfezionismo asettico non trova molto spazio lasciando campo libero alla  interpretazione musicale da parte del fruitore il quale si trova dinanzi ad un’assenza di “punteggiatura musicale”.

Il suo primo ed unico lavoro è  uscito per Brusionetlabel nel  Febbraio del 2012 [download].

info – soundcloud.com/dramavinile

oreinoi+gs

Samuele Calabrò aka Oreinoi è nato a palermo nel 1980. Dal 2001 si avvicina ai nuovi media, producendo lavori che vanno dall’installazione all’audio performance e al video. Il suo lavoro è basato sulla frammentazione delle ritmiche e da morbidi tappeti sonori, un misto di musica popolare (come techno, D’n’B IDM etc..) con un approccio sperimentale.

Gianluca Scuderi [GS] nato a Palermo nel 1979 ripropone nei suoi video e nelle sue installazioni, il tema dell’immagine e dell’identità che si sdoppia e si moltiplica, mediante l’utilizzo ludico della virtualità digitale: scomponendo il viso sullo sfondo di un paesaggio idilliaco, chiudendo il proprio autoritratto una gabbia d’elementi virtuali o dissacrando l’immaginario visivo con l’insistenza di un gesto liberatorio, in un gioco di rimandi e di finzioni, dove l’ironia non esclude l’ipotesi di una significazione che rimane senza risposta.

info – oreinoi.org \\ vimeo.com/intatto

mastandrea

Luigi Mastandrea (1980) vive a Bologna, dove ha studiato filosofia, musica elettronica e organo. La sua attività professionale comprende installazioni audiovisive, produzione di musica elettronica, sound design, musica per audiovisivi, consulenze musicali e di sound branding. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali.

“Synchronie et Diachronie” è una breve indagine sul fenomeno del missaggio, sul risuonare contemporaneo di più discorsi musicali. Durante la performance sarò impegnato nell’esecuzione simultanea di diverse narrazioni sonore. Controllerò l’andamento delle singole “voci” senza tenere in considerazione, se non a livello fonico, la totalità del discorso sonoro che andrò a produrre: non sento la necessità di raccontare una storia, ma, attraverso più storie simultanee, cercherò di raccontare il Tempo come una rete di relazioni reciproche spesso non sincronizzate.

 

info – luigimastandrea.tumblr.com

amalfisciarratta

Camillo Amalfi è un pittore sonoro, un poeta contemporaneo.

Si muove, respira, suona e sogna in ogni luogo di Palermo ed ha in se il dono della sintesi, verbale e non verbale.

 

“E sono sempre qua, nello stesso spazio.

Sono sempre qua.

Uno che pensa molto, ma in fondo non ha niente da dire.

In fondo non c’è niente da dire.

L’autobus della vita è già al completo.

Diamo spazio alla musica.” (C. Amalfi)

 

Luca Sciarratta, classe 80, mostra da sempre vivo interesse per il rumore e per le musiche non compromissorie. In relazione a ció  nel 2003 fonda una delle prime net-label italiane rudiMENTALE (www.rudimentale.com), con la quale ad oggi ha pubblicato 19 releases in maniera totalmente gratuita e senza scopo di lucro. Nel 2007 pubblica il suo primo disco solista per la famosa etichetta di Pordenone SetolaDiMaiale. E’ inoltre parte integrante del collettivo di libera improvvisazione fRr(r), del trio jazz Scia’tribe, e del progetto di sonorizzazione del cinema giapponese degli anni 60 chiamato NCLPN (non comprendi la pioggia nuda).

info – Camillo Amalfi su Youtube

kleinbottle

I Klein Bottle prendono il loro nome dalla topografia matematica. La bottiglia di Klein, un particolare tipo di superficie dove non è possibile definire un interno o un esterno. Nascono nel 2010 a Palermo, all’interno del corso di musica elettronica del conservatorio dal tentativo di unire diversi tipi di approcci tecnologici ed estetici, accademici e sperimentali, incrociando l’elettroacustica, l’ambient-drone music, la musica acusmatica e la noise music.

Di formazione mutevole, attualmente oscillano tra i 2 e i 4 elementi, i Klein Bottle vogliono essere alla pari dell’origine del loro nome, un progetto prima ancora che un gruppo di persone nel quale è impossibile definire dei componenti precisi, mentre è possibile osservarne il percorso e l’andare, ondeggiando tra un punto di osservazione ed un altro, in un unico fluire.
info – facebook.com/kleinbottle.ensemble

 

ssss

 

 

 

 

 

Sergio Schifano, eclettico chitarrista impegnato nella sperimentazione musicale e nella ricerca dei suoni, influenzato sia dall’avanguardia minimalista ed elettronica sia dal linguaggio jazzistico contemporaneo e tradizionale e Simone Sfameli, batterista fuori dagli schemi, anch’egli impegnato in una profonda e innovativa ricerca sul suo strumento e sull’uso dell’elettronica live, si è fatto apprezzare attraverso molteplici progetti che spaziano dal jazz sperimentale più estremo fino ad arrivare anche al folk-pop più mainstream. Sperimentatori del new jazz palermitano, Schifano (chitarra e loops) e Sfameli (drum set e live electronics), che da poco hanno iniziato a collaborare con l’etichetta palermitana Almendra Music, giocano con i classici, rielaborano i suoni grazie alle distorsioni offerte dalla tecnologia, improvvisano là dove serve e aggiungendo curiosi rumori urbani di sottofondo… L’effetto è un jazz decisamente d’avanguardia e pieno di contaminazioni.
info – myspace.com/ssssduo

laroccapagano

 

 

 

 

 

 

Pietro La Rocca è nato ad Alcamo (TP) il 7 marzo 1979. E’ un musicista-polistrumentista dedito all’improvvisazione radicale ed allo studio dei suoni del territorio. E’ fondatore del gruppo ambient-noise-freeform “Oper’azione Nafta” con il quale ha pubblicato LP”Cavuru” nel 2008 per l’etichetta americana Siltbreeze. Tra gli ultimi progetti si citano: LattumeMuto ( progetto elettroacustico in duo) pubblicato nel 2010 per l’etichetta madrilena “for noise’sake” ed il progetto radiofonico cut up sciaramantica presentato in occasione dell’incontro annuale dell’FKL a Firenze nel 2012. E’ membro fondatore del gruppo teatrale sensoriale “Officine sensì” con il quale debutterà a Napoli nel 2013 all’interno della rassegna organizzata dal Napoli teatro festival. E’ fondatore e direttore artistico dello “Scrusci, festival di musiche brut(t)e” giunto alla quarta edizione.

Gandolfo Pagano, chitarrista siciliano, proveniente da una lunga esperienza tra rock, blues e jazz. Dalla fine degli anni novanta si dedica alla musica sperimentale improvvisata nell’ottica di un superamento sistematico dei limiti convenzionali dello strumento concentrandosi sulla ricerca timbrica; costruisce masse e frammenti sonori usando tutto ciò che durante la stessa improvvisazione accade. Ha collaborato, tra gli altri, con: Tim Hodgkinson, Andrea Valle, Peter Kutin, Domnenico Sciajno, Anthony Pateras, Sean Baxter, David Brown, Cat Hope, Ramon Moro, David Chiesa, Lelio Giannetto, Fabrizio elvetico, Domenico Sciano,Jean-Marc Montera, Rossella Cangini, Alessandro Librio, Tristan Hossinger, Eugene Chadbourne. Thomas Lehn. Ken Hyder
info – scrusci.it // Oper’azione Nafta

 

 

go-Dratta

 

 

 

 

 

Gaetano-Dragotta è nato a Palermo in Italia l’11 settembre del 1987, comincia a suonare il pianoforte all’età di undici anni e pochi anni dopo viene ammesso al Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo. Diplomato al liceo Musicale nel 2007 abbandona gli studi classici con l’intento di approfondire gli affascinanti e complessi metodi di arrangiamento, esecuzione, interpretazione ed improvvisazione che appartengono al linguaggio jazz. Nel 2010 viene ammesso al corso di laurea di “Tastiere elettroniche” al conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo cominciando di fatto lo studio sui sintetizzatori e sulla musica elettronica. Numerosi i suoi concerti come pianista e tastierista all interno di organici orchestrali e band.Il suo ambiente di programmazione musicale e/o esecutivo comprende vari tipi di dispositivi hardware e software (computer sintetizzatori,controller midi ecc…). Online con il suo primo lavoro, l’EP Off Minor in free download per Brusio da questo LINK

info – soundcloud.com/go-dratta

 

zetabass

 

 

 

 

 

Il progetto ZetaBass spinge le sue radici più profonde nella conoscenza accurata e sempre in continuo sviluppo di un ampia gamma di software per la produzione musicale, mettendo a frutto tutta l’esperienza maturata grazie anche all’utilizzo di macchine analogiche. Le sue produzioni musicali attraversano nel tempo vari generi della musica elettronica che viene caratterizzata sempre da un suo fingerprint assolutamente inconfondibile! Dalla techno sviluppata nella seconda metà degli anni novanta passa gradualmente alla dub-step delle sue recenti produzioni, fino ad arrivare alla break-bit mista a glitch-hop nei suoi ultimi live-set ed album. Z-Bass riesce sempre ad attivare sia le gambe che il cervello di chi lo ascolta, con parti melodiche inserite nei brani che parlano un linguaggio di modulazioni di frequenze e di ricerca sonora.
info – soundcloud.com/zeta-bass

 

balli

 

 

 

 

 

DJ Balli (Bologna, 9 dicembre 1972), è un disc jockey, produttore discografico e scrittore. Dopo un passato da batterista straight edge hard-core e di rumorista, si dedica in seguito, esclusivamente alla musica elettronica. Dal 1997 si occupa di dj-ing e produzione di break-core, genere di cui si dichiara “aperto fondamentalista”. Seguendo rigidamente questo credo, nel 2000 fonda Sonic Belligeranza, etichetta discografica indipendente specializzata nella contaminazione di ritmiche “nere” e rumore della tradizione musicale legata alle avanguardie “bianche” (bruitismo, musica concreta, power-electronics).
info – myspace.com/djballi333

 

bhors

 

 

 

 

 

B-hors (aka Adriano Sorbello) è un progetto di musica elettronica nato nel 2004 a Bologna in seno all’esperienza dell’elettro band Ex directory, fondata insieme a Piltzner. Dopo un lungo periodo di tirocinio e ascolto presso le frequenze di Radio K Centrale di Bologna (96-03) – dove è stato co-ideatore, conduttore e dj di vari progammi dedicati all’elettronica (Power To The People, Basstation Network, in collaborazione con Radio Onda Rossa Roma, Radio Onda d’urto Torino), B-hors ritorna alla musica attraverso gli step, caratterizzando i suoi brani con partiture sonore improvvisate su sintetizzatori, groove box, generatori di suoni, componendo principalmente minimal ambient, ma aprendosi in via sperimentale e onnivora ad ogni sotto-genere di elettronica… Collabora come artista con la net-label di elettronica Jonic Noise per cui ha realizzato due Ep, Kostètik (2008) e Pangesta (2010), di cui il brano ‘Ondine’ è presente anche nel 4° volume della compilation PURESPACE realizzata da VKRS radio nel 2010. Dub, chill-out, elettro, ambient-tecno questi sono i generi da lui più trattati ma ultimamente ha iniziato due nuovi progetti musica Drone e Visual: Flooba, sempre da solista e ANGéLA in collaborazione con Kim Iya e la vocalist Barba.

nfo – soundcloud.com/b-hors

 

space

 

 

 

Space Chicks in Trouble è un duo lesbo-alien-break-noise, che ha rapito Daniele Giannotta e Manuel Prat per prendere possesso dei loro corpi e portare il suo messaggio d’amore ai terrestri. Sbalorditivi panorami sonori faranno da sfondo alle storie dalla galassia. Ritmo, rumore e sesso: in sostanza musica dance per alieni.

info – soundcloud.com/space-chicks-in-trouble

sofaqueen

 

 

 

 

 

Sofaqueen nasce artisticamente nei primi anni 2000, quando comincia ad esibirsi nei locali bolognesi, tra cui Cassero, Link e Tpo. Confluisce successivamente nel collettivo SHE-vilization, gruppo dj/vj al femminile e, negli stessi anni, conduce una trasmissione su Radio K Centrale, in duetto, sotto lo pseudonimo S2MM2S. In questi anni sono soprattutto le sonorità Techno-Detroit a predominare nelle playlist da lei più suonate, per quanto il vasto background musicale, che attraversa i generi più disparati, non le impedisca di approcciare le tecniche di mash-up e di avvicinarsi al mondo della produzione soprattutto sotto forma di remix. Progessivamente i vinili di Minimal-Techno provenienti da Berlino, città in cui si reca spesso, anche per esibirsi in locali come il Bastard, si mescolano con i suoni del computer.

La prima produzione edita su cd esce nel 2009. Si tratta di un remix del brano “Hell is Absence”, contenuto nel cd di Suz dal titolo “Shape of Fear and Bravery remixed”, NoMad Records. Il brano è realizzato in collaborazione con il bassista e tastierista Davide Blandamura, collaborazione che dura tuttora. Sofaqueen è in onda tutti i Sabato dalle 20 alle 21 e 30 su RadioCittàFujiko, nella trasmiasione “Bada a come parli” condotta da Snobissima.
info – soundcloud.com/sofaqueen

 

mastroianni

 

 

 

 

 

Christian Mastroianni è un giovane musicista Romagnolo,di origini Laziali. Approda alla musica all’età di 11 anni studiando basso elettrico con il M° Danilo Versari. Negli gli anni affina la tecnica con il M°Andrea Benzoni. Come musicista collabora in vari progetti come bassista, contrabbassista, arrangiatore. Passando dal cantautorato, al blues; dal Rock alle prime sperimentazioni suonando con: Lisa Fitzgibbon,Piccola Banda Brigante,Vince Vallicelli, Collettivo Ginsberg, Quartetto Occasionale, Roberto Zoli, Pippo Guarnera, Andy J Forest, Gloria Turrini, Joe Galullo, Bloozeheadz. Dal 2008 studia Sitar con Marco Nervegna, presso la SCUOLA DI MUSICA POPOLARE di Forlimpopoli. Nel 2009 nasce ufficialmente il progetto CHRIS YAN , nome d’arte che segna un nuovo approccio musicale e di sensazioni sonore, lontano anni luce dal mainstream. Unisce la sua espressione musicale in estemporanee con pittura, reading, videoinstallazioni. Collaborando con Elena Hamerski, Enrico Garoia, Ilario Sirri, Christian Crescente e Maria Faggiano, incide e autoproduce il suo primo concept album da solista “Urban Mantra”. Da fine 2011 è coinvolto nella realizzazione del secondo disco “Mnesterophonia” e inizia la preziosa collaborazione con Isabella Bordoni.
info – mastroiannichristian.wix.com/chrisyan

 

guida

 

 

 

 

 

Mario Guida, attraverso un intenso e appassionato studio delle caratteristiche fisiche dei suoni e una personale ricerca stilistica-compositiva, sviluppa un proprio linguaggio sonoro, in continua evoluzione, basato sull’improvvisazione e sulla elaborazione/manipolazione casuale e in tempo reale di strutture melodiche/rumorose e pulsazioni ritmiche minimali, con il quale definisce un ambiente sonoro introspettivo. Trasferitosi a Bologna, dal 2009 collabora con il gruppo teatrale Collettivo Immaginario, producendo sonorizzazioni di testi teatrali che gli consentono di esplorare il rapporto che si instaura tra testo, danza e manipolazione. Nel Novembre 2011 partecipa alla diretta radiofonica di un radiodramma, “In un luogo imprecisato” , risultato di un work.lab condotto dall’artista Liliana Moro, insieme ad altri 10 artisti negli spazi Raum di Bologna. In Dicembre 2011 partecipa al ”Laboratorio di improvvisazione elettroacustica e diffusione del suono” tenuto dal musicista Giuseppe Ielasi. La performance stata presentata a Cesena nella cornice del Festiva Mantica 2011 organizzata dalla Societas Raffaello Sanzio. In Giugno 2012 la composizione ”oNoFF” stata presentata dal compositore Lelio Camilleri a Bruxelles (Belgio) presso il centro Musiques and Recherches . In Novembre 2012 parteciperà al Festival Novelum a Tolosa (Francia) con le composizioni ”oNoFF” e ”PiccoliMovimenti” create con il modello matematico degli Automi Cellulari.
info – marioguida.org

 

 

 

 



Chamber Machine
Chamber Machine
FedericoNitti
Federico Nitti
40
G|R|oume
300x300
YARA
FRONT-'Deduct'
go Dratta- Deduct
l'uomo libero 2009
Stasi
workshops
Workshops
paolino
Paolino Canzoneri